Eremi e Abazie in Umbria
Tra storia e cultura

Santa Maria degli Ancillotti

Per questo itinerario tra eremi ed abazie nell’Umbria sacra e pagana, abbiamo selezionato secondo noi le strutture religiose, che vale assolutamente la pena visitare. In questo articolo cercheremo di dare risalto ai luoghi di contemplazione e preghiera più importanti della regione.


Eremo di monte corona:
Cominciamo il nostro itinerario tra gli eremi e le abazie dell’Umbria proprio da qui, dall’Eremo di Monte Corona. L’eremo si trova isolato tra la vegetazione in cima al Monte Acuto, la costruzione che risale intorno al 1530, diede il nome alla congregazione degli eremi Camaldolesi di Monte Corona. Oggi ospita un monastero di clausura.

Abbazia di San Salvatore di Monte Acuto:
Un Monastero Benedettino del XI secolo, il complesso è costituito da una serie di edifici, tra cui una imponente torre campanaria e dalla chiesa. Oggi solo la chiesa appartiene ai religiosi, il resto della struttura è un ristorante di proprietà di alcuni privati.


Eremo di Sant’Ambrogio:
Il Monastero è su pareti rocciose che si snodano attraverso la stretta gola del Bottaccione e da qui, si può godere di una vista mozzafiato sulla città di Gubbio.

L’eremo di San Girolamo:
L’eremo non è visitabile liberamente, se non dietro preventivo contatto con l’ordine dei monaci eremiti Camaldolesi che lo occupano.


L’Abbazia di Sant’Emiliano in Congiuntoli:
Un ‘antica abbazia benedettina, situata lungo la strada che da Scheggia conduce a Sassoferrato. La costruzione presenta tracce di affreschi con angeli e santi, tra i quali spicca un gigantesco San Cristoforo.

Monastero di Fonte Avellana:
Il nucleo più antico del Monastero risalente al X secolo, si sviluppa a partire dalla cripta, sopra la quale nel XII secolo fu sviluppata la basilica in stile romanico che vediamo ancora oggi.


Abbazia di Santa Maria Assunta:
L’abbazia si trova lungo il tracciato del sentiero della pace, l’antico itinerario seguito da San Francesco ed ospitò il santo quando nel 1207 lasciando la casa del padre con tutte le sue ricchezze, lasciò Assisi per raggiungere Gubbio.



COSA VEDERE A GUBBIO:


gubbio


LA PIÙ BELLA CITTÀ MEDIEVALE

Vuoi Informazioni per un soggiorno?
Contattaci adesso
+390758039764 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta
compilando il modulo.
info@santamariadegliancillotti.com