Vini italiani
Quali sono i 10 vini italiani più famosi al mondo?

Santa Maria degli Ancillotti

Quali sono i 10 vini italiani più famosi al mondo? Con questo articolo proveremo una delle imprese più difficili, l’Italia è conosciuta per la sua varietà e qualità di vini, quindi, non vorremmo far torto a nessuno.

Il re dei vini italiani il Brunello di Montalcino:


Il Brunello di Montalcino, schietto come la gente di questa cittadina, è sicuramente il vino più conosciuto nel mondo. Questo vino può essere prodotto solo da uve Sangiovese nel comune di Montalcino. Il vino deve rimanere almeno due anni in botti di rovere, si può commercializzare dall’inizio del quinto anno dalla vendemmia.

Il Barolo e la sua eleganza:
Le Langhe piemontesi con la loro bellezza sono patrimonio dell’umanità riconosciute dell’UNESCO, è questa la patria del Barolo, apprezzato per la sua complessità ed eleganza. Deve essere prodotto solo con uve Nebbiolo di alcuni comuni delle Langhe. Il Barolo può essere commercializzato dall’inizio del quarto anno successivo alla vendemmia dopo essere stato nelle botti per almeno 18 mesi.

Il Barbaresco:
Anche il Barbaresco, vino DOCG è prodotto nelle Langhe, tra i comuni di Barbaresco, Neive e Treiso, anche questo vino è prodotto da uva Nebbiolo , può essere commercializzato dall’inizio del terzo anno dalla vendemmia , deve essere affinato per 9 mesi in recipienti di legno.

L’Amarone:
Tra i 10 vini italiani più famosi al mondo, dalle terre scaligere arriva l’Amarone della Valpolicella, è un vino rosso passito, secco, le uve provengono esclusivamente dalla Valpolicella in provincia di Verona. La lavorazione del passito produce un vino con profumi, colore e proprietà uniche.

Il Chianti:
Dall’antica leggenda del Gallo Nero nel cuore del Chianti nasce questo vino, tra Siena e Firenze.
Il Chianti Classico è un vino a DOCG, è prodotto da uve Sangiovese, con l’aggiunta di Canaiolo, Colorino, o Merlot, Cabernet. Vino eccezionale in tutte le sue versioni.

Il Sagrantino di Montefalco:
Amato e prodotto dai frati francescani il Sagrantino di Montefalco, utilizzato per scopi religiosi è un vino tannico, può essere conservato a lungo. È prodotto in quantità limitata nei comuni umbri di Montefalco, Bevagna, Castel Ritaldi, Gualdo Cattaneo, Giano dell’Umbria. Con l’invecchiamento il suo colore diventa di un rosso intenso e scuro.

Franciacorta:
Siamo in Lombardia, dai territori della “Leonessa d’Italia” nasce lo spumante Franciacorta. La sua provenienza esatta sono le colline tra Brescia e il lago d’Iseo, una ventina di comuni ne fanno parte. Viene prodotto dal Chardonnay e Pinot Nero insieme al Pinot Bianco e all’ Erbama.

Etna rosso:
L’ antica Trinacria ci dona l’Etna, sui terreni vulcanici, nella provincia di Catania, le grandi escursioni termiche che donano alle arance il loro colore rosso intenso, fanno produrre dagli antichi vitigni un vino profumato e unico.

Il Lambrusco:
Tra i vini italiani più conosciuti il Lambrusco è certamente quello più esportato nel mondo. Viene prodotto nella provincia di Modena, Reggio Emilia, e di Mantova in Lombardia. Viene vinificato in vasche di acciaio a pressione controllata, è un vino “frizzante”.

Il Montepulciano d’Abbruzzo:
Montepulciano d’Abruzzo è senza dubbio uno dei vini dell’Italia più famosi, è ottenuto da uve di Montepulciano, a cui può essere aggiunta una quantità minima di altre uve. E’ un vitigno importante ( come il Sangiovese) dal quale nascono molti vini rossi dell’Italia Centrale.

Vuoi Informazioni per un soggiorno?
Contattaci adesso
+390758039764 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta
compilando il modulo.
info@santamariadegliancillotti.com